Multi Lotto - azienda agricola

I primi passi su IoAgri: come configurare i terreni e i lotti di campo

Dopo aver effettuato l’iscrizione su IoAgri e aver inserito correttamente i dati nella sezione “la mia azienda”, il secondo fondamentale passaggio da effettuare è quello della configurazione dei terreni. IoAgri considera il terreno allo stesso modo di come viene considerato dagli imprenditori agricoli, ovvero come delle proprietà alle quali associamo un nome preciso e che, spesso e volentieri, si riferisce alla località in cui quel terreno si trova. Ad esempio, possiamo associare il nome “Vallone” a un terreno che si trova in contrada Vallone.
Quindi, per configurare correttamente un terreno, andremo in impostazioni > terreni e particelle > nuovo terreno e inseriremo:

  • Il nome del terreno
  • Il comune di appartenenza
  • Un codice identificativo del terreno
  • Il costo per anno e il ricavo per anno (se si tratta di un terreno in affitto)
  • Il tipo di gestione (se si tratta di un terreno di proprietà o in affitto)
  • E infine il nome del proprietario
Informazioni terreno IoAgri

In più, nella sezione dedicata ai dati catastali, hai la possibilità di aggiungere tutte le informazioni catastali relative ai tuoi terreni aziendali, avendo così il brogliaccio sempre a tua disposizione. Nello specifico puoi inserire:

  • L’area in ettari del terreno
  • La sezione
  • Il numero del foglio a cui appartiene il terreno
  • La particella del terreno
  • Subalterno
Dati catastali IoAgri

Una volta cliccato su “Salva”, Il terreno appena inserito sarà immediatamente visibile nella schermata dedicata ai “Terreni”. In questa schermata è possibile gestire i terreni attraverso dei tasti di funzione che consentono di eliminare, modificare e archiviare (ovvero nascondere) le informazioni catastali dei terreni che hai creato.

Tasti di funzione terreni IoAgri

I lotti di campo

Il terreno su IoAgri è considerato come la superficie sulla quale vengono coltivate una o più colture ed è per questo che dopo la configurazione dei terreni, il passaggio immediatamente successivo sarà quello della divisione del terreno in lotti di campo in base alla coltura coltivata. Su IoAgri un lotto di campo è esattamente una parte del nostro terreno dove solitamente coltiviamo una specifica coltura (vite, mais, pomodoro). Quindi, ad ogni lotto di campo verrà associata anche una stagionalità, ovvero una data di apertura del lotto e un’altra di chiusura (che coinciderà verosimilmente con l’ultima raccolta). Cliccando su “Lotti di campo” e poi su “Nuovo lotto” potrai iniziare a disegnare e a inserire i dati del lotto di campo della tua azienda, ovvero:

  • Il nome del lotto di campo
  • La coltura coltivata
  • L’annata agricola (data di inizio della stagione e data di chiusura prevista)
  • Il terreno di appartenenza (configurato nel passaggio precedente) dove è localizzato il lotto
  • Le particelle catastali dove è presente la coltura coltivata
  • E infine il disegno sulla mappa dell’area del lotto di campo
Inserimento lotto di campo IoAgri

Nella sezione particelle catastali, cliccando sul tasto “Seleziona”, è possibile assegnare le particelle catastali che effettivamente compongono il lotto di campo, scegliendole tra quelle inserite in precedenza durante la configurazione dei terreni.

Seleziona particelle catastali IoAgri

Dopo aver effettuato la selezione, le particelle saranno elencate nella tabella in basso. Nella colonna “Area Util.” è possibile specificare per ogni particella l’effettiva area utilizzata dalla coltura.
Nella sezione “Area campo utilizzata” viene visualizzata l’area del lotto di campo che deriva dalla somma dell’area utilizzata delle singole particelle catastali. Inoltre è possibile indicare nella colonna “Pac” quali sono le particelle incluse nelle domande di aiuto della Politica Agricola Comune.

Area lotto di campo IoAgri

Successivamente è possibile anche inserire ulteriori dettagli sul tipo di coltivazione. Infatti, cliccando sulla sezione in alto chiamata “Coltivazione” è possibile inserire delle informazioni aggiuntive sul:

  • Tipo di coltivazione e impianto (convenzionale, integrato volontario, biologico, in conversione)
  • Certificato (Biologico, Global G.A.P.)
  • Data di impianto
  • Numero anni di produzione (da quanti anni la coltura è in produzione)
  • La produzione prevista (con i dettagli sulle date di fioritura e di raccolta)
  • E infine il sesto di impianto
Tipo di coltivazione IoAgri

Una volta inseriti e salvati i dati, il lotto di campo creato viene mostrato nella schermata “Lotti di campo”. Selezionando il lotto di campo, compariranno i tasti di funzione con i quali è possibile compiere alcune operazioni, come ad esempio la modifica, l’eliminazione, la visualizzazione dell’elenco delle attività compiute sul lotto, l’aggiunta di una nuova attività, e infine la stampa del quaderno di campagna e la stampa del registro dei trattamenti.

Tasti di funzione lotti di campo IoAgri

I passaggi appena descritti sono le configurazioni fondamentali per iniziare al meglio la tua esperienza con IoAgri!

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, ti consigliamo di consultare la nostra pagina dedicata ai Video tutorial o di contattarci direttamente via email o telefonicamente. Il nostro servizio clienti è sempre disponibile a fornire supporto e ad ascoltare gli iscritti.

COOKIE POLICY

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online.
Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.